Tags

ECOGRAFIA GRAVIDANZA SECONDO TRIMESTRE, NORMALITÀ MORFOLOGICA E BIOMETRICA - DR. PIETRO AGOSTA GINECOLOGO MODICA, RAGUSA

ECOGRAFIA GRAVIDANZA SECONDO TRIMESTRE, NORMALITÀ MORFOLOGICA E BIOMETRICA - DR. PIETRO AGOSTA GINECOLOGO MODICA, RAGUSA

Cosa si vede

Contornato da un'abbondante falda di liquido amniotico un braccio e una mano del feto fissati durante un movimento. L'esame eseguito al secondo trimestre è Il più idoneo per lo studio degli arti; deve confermarne il numero, la normalità morfologica e biometrica. Inserita sulla parete posteriore dell'utero si osserva la placenta. Lo studio della placenta nel secondo trimestre deve soprattutto valutarne l'inserzione e l'assenza di anomalie strutturali. E’ comunque utile riconfermare nel terzo trimestre le inserzioni definite previe(soprattutto le inserzioni marginali e le inserzioni basse) poiché con l'evolvere della gravidanza e lo sviluppo dell'utero l'inserzione placentare tende a scorrere verso l'alto potendo normalizzarsi. Lo studio di una inserzione bassa della placenta deve sempre avvalersi di un buon riempimento vescicale (ma non eccessivo).

Continua a leggere
781 Hits

ECOGRAFIA GRAVIDANZA SECONDO TRIMESTRE - DR. PIETRO AGOSTA GINECOLOGO MODICA, RAGUSA

ECOGRAFIA GRAVIDANZA SECONDO TRIMESTRE - DR. PIETRO AGOSTA GINECOLOGO MODICA, RAGUSA

Cosa si vede

In una “falda” di liquido amniotico (frequentemente localizzabile dove sono gli arti fetali) si vede parte di un braccio fetale e la mano. E’ frequente vedere il feto compiere, sempre nel secondo trimestre, fini movimenti delle dita, dimostrando una capacità di articolazione delle singole dita riconoscibile di solito solo in un “prestidigitatore”. E’ facile anche osservare durante un esame uno scatto improvviso della mano o del piede che urta la parete uterina ma non sempre è avvertito dalla madre che spesso sottolinea la mancata corrispondenza tra i movimenti che osserva e la sensazione che avverte.
ll liquido amniotico è prodotto dal feto, ed è visibile come una macchia scura che contorna il feto e costituisce il contrasto dei contorni fetali.

Continua a leggere
609 Hits