Tags

Ecografia e Diagnosi Prenatale - Dr. Pietro Agosta Ginecologo Modica, Ragusa

Ecografia e Diagnosi Prenatale - Dr. Pietro Agosta Ginecologo Modica, Ragusa

L'ecografia è entrata a far parte del monitoraggio routinario della gravidanza fisiologica. Gestanti, coppie, operatori, vengono frequentemente a contatto con le immagini ecografiche del feto in utero. Possiamo ormai dire che il ''mondo intrauterino'' si è schiuso ai nostri occhi di “osservatori extra uterini'' grazie all'ecografia.
Saper interpretare le immagini che ci vengono trasmesse dalla sonda ad ultrasuoni, sullo schermo video, ci permette di entrare in quel ''piccolo, grande mondo'' che è stato anche nostro e per questo ancora più ci affascina. Sarà così più facile immedesimarsi in quel ''provetto nuotatore'', capirne le fattezze, valutarne lo stato di benessere, vivere qualche attimo con lui.

L'ecografia utilizza gli ultrasuoni (onde meccaniche che seguono le leggi fisiche dei suoni) che, attraversando i tessuti in studio, vengono riflessi in parte (echi) e trasformati dalla sonda in punti più o meno luminosi direttamente proporzionali alla densità delle strutture da cui originano.
Pertanto sullo schermo le ossa appariranno bianche, mentre i liquidi saranno neri; tutti gli altri organi avranno invece una tonalità di grigio intermedia a seconda della loro consistenza (scala dei grigi).
Si realizzano così delle sezioni che sono il corrispettivo anatomico dei piani scelti per to studio (longitudinale-trasversale-obliquo).

Continua a leggere
637 Hits